IMG-20170607-WA0001 (1)

Bartolo Cattafi, due poesie

Thrinakie Omero ne parla perché Ulisse l’incontrò sul mare, la Terra dei Tre Capi. Ricca, fiera, boscosa, America avanti lettera, favole correvano da un cateto all’altro. Dovevano ancora venire le agavi e le arance, i paladini d’Angelica, i sonni sull’amaca. Ora è un triangolo arido, figura piana e montuosa di marina solitudine, terra di molti mali di problemi scottanti non leggi ancora

IMG-20170607-WA0001 (1)

Il libro della mia vita – Aleksandar Hemon

Il professor Koljević diventò la mia ossessione. Continuavo a cercare di mettere a fuoco l’istante in cui per la prima volta avrei potuto notare la sua inclinazione al genocidio. Tormentato dal senso di colpa, tornavo mentalmente alle sue lezioni e agli scambi che avevamo avuto, quasi stessi rovistando tra le ceneri, le ceneri della mia biblioteca. De-leggevo libri e poesie leggi ancora

IMG-20170607-WA0001 (1)

Amare e ammirare

Ritorno a Tipasa Sui pendii mezzo sabbiosi e coperti d’eliotropi come da schiuma che, ritirandosi, avessero lasciata le onde furiose degli ultimi giorni, a mezzogiorno guardavo il mare che a quell’ora si solleva appena in un moto sfinito e saziavo le due seti che non si possono ingannare per molto tempo senza che l’essere inaridisca: amare, cioè, e ammirare. Perché leggi ancora

IMG-20170607-WA0001 (1)

Gli anni da te a me

  Gli anni da te a me Di nuovo s’increspa la tua chioma quando piango. Col blu dei tuoi occhi copri il tavolo del nostro amore, un letto fra estate e autunno. Beviamo ciò che ha pigiato uno che non ero io, né tu, né un terzo: assaporiamo qualcosa di vuoto e conclusivo. Ci osserviamo negli specchi dell’abisso marino e leggi ancora

IMG-20170607-WA0001 (1)

Una solitudine squisitamente americana – DFW

  due brani da La fine di qualcosa, senz’altro verrebbe da pensare.  ( Su Verso la fine del tempo di John Updike) La maggior parte dei lettori che conosco di persona hanno meno di quarant’anni, e in gran parte sono femmine, e nessuna di loro è una grande estimatrice dei Gn* (Grandi narcisisti ) del dopoguerra. Ma è John Updike leggi ancora

IMG-20170607-WA0001 (1)

Lettere a qualcuno

Caro Doktor Professor Heidegger, vorrei sapere che cosa intende con l’espressione “caduta nel quotidiano”. Quando ha avuto luogo questa caduta? Dove stavamo noi quand’è avvenuta?  * Caro Herr Nietzsche, mio caro signore, posso rivolgerle una domanda? Lei parla del potere che ha lo spirito dionisiaco di resistere alla vista del Terribile, del Discutibile, di permettersi il lusso della Distruzione, di leggi ancora

IMG-20170607-WA0001 (1)

Paolo Conte, un cantautore in prestito

Una sentimentale, parziale, discutibile selezione di dieci canzoni per festeggiare gli ottant’anni di Paolo Conte. 1) Rebus, Un gelato al limon, 1979. 2) Pittori della domenica, Paolo Conte, 1974. 3) Sparring partner, Paolo Conte, 1984. 4) La ricostruzione del Mocambo, Paolo Conte, 1975. 5)  Dal loggione, Un gelato al limon, 1979. 6) Lo zio, Appunti di viaggio, 1982. 7) Un Fachiro al cinema, Una faccia in leggi ancora

IMG-20170607-WA0001 (1)

Desiderio di diventare un indiano

    Desiderio di diventare un indiano Se si fosse almeno un indiano, subito pronto e sul cavallo in corsa, torto nell’aria, si tremasse sempre un poco sul terreno tremante, sinché si lasciavano gli sproni, perché non c’erano sproni, si gettavano via le briglie, perché non c’erano briglie, e si vedeva la terra appena innanzi a sé come una brughiera falciata, leggi ancora