Pianissimo

io e leggiu
io e leggiu

Cosè Pianissimo – libri sulla strada:
Pianissimo è una libreria itinerante a costo zero per Comuni, Scuole, Associazioni e chiunque ci contatti e sia interessato a riceverci. Al massimo chiediamo ospitalità per i librai (dunque, ad esser pignoli, costiamo due, tre, posti letto in un divano letto nel salotto di casa del malcapitato.)
Pianissimo si sostiene (ad oggi) dalla sola vendita dei libri.
Pianissimo è una libreria Itinerante Indipendente: non è di un marchio editoriale e non vende libri di editori legati a concentrazioni editoriali.
Pianissimo cerca lettori nei piccoli centri, nelle periferie delle città, crede che allargare l’esprienza della lettura sia fondamentale per le imprese culturali, per i lavoratori dell’editoria, per la vita culturale e sociale del paese.

Come funziona:
Pianissimo è una libreria che promuove la lettura attraverso la performance: leggiamo ad alta voce, ai bambini e agli adulti. Chiediamo a chiunque voglia partecipare di leggere insieme a noi.
Come uno straniero o un viandante, visitiamo luoghi per lo più sconosciuti e siamo interessati all’architettura, alle persone e alla vita che si svolge. Poi, quando è il momento, allestiamo il banco dei libri: i libri incuriosiscono, vengono toccati, sfogliati, a volte stropicciati, altre persino ignorati. I libri fanno tutto questo con molta eleganza e senza alterigia, mentre i librai provano a trovare aggettivi adatti a descriverne tema, trama, lingua. Non sempre ci riescono.
Pianissimo, attraverso i libri, cerca di dare visibilità a paesi, associazioni, persone, e di fare “rete” riportando il racconto del proprio viaggio nel suo blog, e con tutti i mezzi di diffusione possibili.
Pianissimo collabora con chiunque sia interessato a promuovere la lettura e la diffusione del libro. Lo fa di volta in volta in maniera diversa e mutevole perché ogni luogo ha differenti esigenze.
Pianissimo è fatta fino ad oggi del lavoro volontario e gratuito di professionisti dell’editoria e non solo: Maura Romeo, Mauro Maraschi, Serena Casini, Nicola Nicosia, Laura Caponetti.